Privacy e cookie

In questa pagina potrete trovare le informazioni relative al trattamento dei vostri dati personali e all’impiego di cookie.

Come previsto dalla normativa vigente, durante la navigazione è presente un banner informativo che permette di dare il proprio consenso semplicemente cliccando sul pulsante “Ok”. Di seguito sarà spiegato più nel dettaglio cosa comporti il consenso.

Questa pagina è raggiungibile anche tramite link collocato in fondo a tutte le pagine del blog ai sensi dell’art. 122, 2° comma del D. lgs. 196/2003, secondo le modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3/6/2014.

I cookie

Secondo il provvedimento dell’8 maggio 2014 [LINK: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884] del Garante per la Privacy, i cookie sono così definiti:

I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente.

Google, nella sua sezione Privacy e termini, è ancora più chiaro:

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l’utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l’utilizzo del Web sarebbe un’esperienza molto più frustrante.

Nel provvedimento dell’8 maggio 2014 sono definiti tre tipi di cookie: i cookie tecnici, i cookie di profilazione e i cookie gestiti da terze parti. Di seguito troverete una breve spiegazione di cosa siano questi tre tipi, e dei modi in cui vengono (o non vengono) utilizzati da questo sito.

I cookie tecnici

I cookie tecnici sono necessari al funzionamento di un sito e raccolgono informazioni che verranno poi usate per facilitare la navigazione dell’utente.

Questo blog, come quasi tutti, utilizza alcuni dei dati ottenuti, come ad esempio l’indirizzo IP, per scopi relativi esclusivamente al proprio funzionamento.

L’indirizzo IP è un dato molto utile, in quanto serve a gestire al meglio i commenti per evitare spam e troll. Altre informazioni che il blog registra sono il numero di pagine visionate dall’utente durante la visita al sito, l’ora di accesso e quella di uscita.

Per i cookie tecnici, vista la loro funzione essenziale e non lesiva di alcun diritto, non è richiesto alcun consenso da parte dell’utenza.

I cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono impiegati per creare, appunto, dei profili relativi all’utente, e vengono usati con lo scopo di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze rilevate. Visto che si tratta di un meccanismo molto invasivo, la normativa prevede che l’utente debba acconsentire preventivamente al loro utilizzo.

Questo tipo di cookie non viene usato da Sudare Inchiostro.

I cookie gestiti da terze parti

Ci sono infine alcuni cookie che vengono utilizzati tramite il sito da terze parti. In questo caso è sempre il gestore del sito a dover richiedere il consenso all’utente, benché non sia lui a raccogliere e utilizzare le informazioni. Ecco quindi spiegata la funzione del banner.

Al momento, i cookie presenti su Sudare Inchiostro per l’intervento di terze parti sono:

  • Google Analytics: è un servizio di analisi che permette al gestore di ricavare informazioni sul traffico del sito (ad esempio: quanti utenti lo visitano, quali sono i post più visualizzati, come si differenzia la permanenza degli utenti sulle varie pagine). Questo servizio è spesso utilizzato anche per la profilazione, ma questo non è possibile su Sudare Inchiostro: come molti altri blogger, ho fatto in modo che Google Analytics avesse accesso ai vostri dati solamente con IP anonimo.
  • Datalogix: è un servizio di profiling sempre legato a Google. Al momento sto cercando di capire se sia possibile disattivarlo.
  • Google Tag Manager: è un servizio di gestione dei tag. Non l’ho mai attivato, tuttavia i cookie risultano attivi.
  • Gravatar: è un servizio che associa al vostro indirizzo email un’immagine scelta da voi, in modo che abbiate lo stesso avatar anche commentando su siti differenti; è attivo solo se siete registrati a Gravatar.
  • ShareThis: è un widget che permette la condivisione dei post attraverso vari canali; potete trovare i pulsanti alla fine di ogni post di Sudare Inchiostro.

Disattivare i cookies

Considerate comunque che è sempre possibile disattivare i cookies, qualora non vogliate che il sito ottenga vostri dati di navigazione. Qui vi propongo due modi alternativi per farlo.

Potete bloccare o limitare la ricezione di cookies attraverso le opzioni del vostro browser. Queste sono le procedure necessarie per i browser più utilizzati.

  • Su Internet Explorer, cliccare sulla voce “Strumenti” della Barra dei menù e poi sulla sottovoce “Opzioni Internet”. Infine accedere alle impostazioni della scheda “Privacy” per modificare le preferenze relative ai cookies.
  • Su Firefox, cliccare sulla voce “Strumenti” della Barra dei menù e poi sulla sottovoce “Opzioni”. Infine accedere alle impostazioni della voce “Privacy” per modificare le preferenze relative ai cookies.
  • Su Chrome, digitare “chrome://settings/content” nella barra degli indirizzi (senza virgolette) e modificare le impostazioni relative ai cookies come si desidera.
  • Su Safari, selezionare la voce “Preferenze” e poi scegliere “Privacy”. Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet.
    Se si usa Safari su dispositivi portatili, come iPhone e iPad, è necessario invece agire in questo modo: andare sulla voce “impostazioni” del dispositivo e in seguito trovare “Safari” sul menù di sinistra. Da qui, alla voce “Privacy e sicurezza”, sarà possibile gestire le opzioni sui Cookie.

Se utilizzate un browser non incluso nella lista, basterà una beve ricerca nel web per capire come disabilitare i cookie.

Un secondo metodo è quello di scaricare e installare sul vostro browser un plugin che riconosca e sia in grado di disattivare i cookie dei siti che visitate. Personalmente uso Ghostery, che potete scaricare gratuitamente e installare senza problemi sui maggiori browser.

Avvertenza

Continuando la navigazione senza disattivare i cookie state implicitamente acconsentendo al loro utilizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Provami che sei reale (e che hai la licenza elementare)! *